Presentazione del Progetto “Musica provata” - Un’interessante iniziativa destinata agli studenti dell’I.S.S. “Einaudi-Pareto”
 
Stai leggendo il giornale digitale di IS Einaudi Pareto su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

IS Einaudi Pareto Iniziative 23/12/2018 23/12

Presentazione del Progetto “Musica provata”

Un’interessante iniziativa destinata agli studenti dell’I.S.S. “Einaudi-Pareto”

Nei giorni 12 e 13 di questo mese, gli alunni delle classi prime e seconde del nostro Istituto e i rispettivi genitori sono stati inviati ad assistere alla presentazione del progetto “Musica provata”, che partirà il prossimo mese di gennaio. Per questa prima annualità del “Piano triennale delle arti” – voluto dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca per promuovere, negli allievi delle scuole di ogni ordine e grado, “lo studio, la conoscenza storico-critica e la pratica delle arti, quali requisiti fondamentali del curricolo nonché la conoscenza del patrimonio culturale nelle sue varie dimensioni” – l’Istituto ha infatti presentato tale progetto, che ha ottenuto l’approvazione da parte dell’USR Sicilia. Esso è diviso in tre corsi, uno di pianoforte, un altro di arpa e un altro ancora di chitarra, tenuti rispettivamente dai docenti Tabbita, Mangiapane e Ustica.

Ancor prima che si presentasse questa opportunità, l'Istituto aveva già manifestato una certa sensibilità rispetto al tema della diffusione della cultura musicale, avviando una sperimentazione – “Musical… mente” – con le professoresse Tabbita e Mangiapane, iniziata a fine Aprile, ripresa a settembre e terminata con successo da pochi giorni. Questa sperimentazione si è sviluppata su un monte ore ridotto, circa venti per ciascuno dei due strumenti. Anche se il numero di ore è stato esiguo, si sono visti risultati significativi. Infatti, la presentazione del Progetto “Musica provata” ha dato modo ad alcuni corsisti di dimostrare come in poco tempo si riesca a fare musica.

Durante la presentazione, i docenti hanno illustrato ai ragazzi il progetto, sono stati presentati gli strumenti  nelle loro caratteristiche essenziali, e gli alunni che hanno partecipato alla sperimentazione “Musical… mente”, tra cui io, si sono esibiti. Tutti i ragazzi che hanno partecipato al corso di pianoforte hanno suonato la cover di “Perfect” di Ed Sheeran. Poi io, accompagnato dalla professoressa Tabbita e dal professore Ustica, ho suonato una canzone del repertorio classico napoletano. Le ragazze che hanno seguito il corso di arpa hanno suonato anch’esse, insieme alla professoressa Mangiapane, la cover di Perfect. Infine, i docenti si sono esibiti sia singolarmente che in duo o trio. La professoressa Tabbita ha suonato il brano di Yiruma “River flows in you”. Quando la professoressa ha iniziato a suonare, già dalle prime note, tutti gli alunni sono rimasti incantati sia dalla sua bravura sia dalla bellezza della canzone. È stato, a mio avviso, il momento più bello, perché tutti si sono lasciati “cullare” dal potere della musica. Sempre la professoressa Tabbita, assieme al professore Ustica ha suonato il brano di punta della colonna sonora del film “La vita è bella”. Il professor Ustica ha eseguito la Romanza meglio nota come “Giochi proibiti”, e poi, con la professoressa Mangiapane, il brano “Is there anybody out there”, tratto dall’album “The Wall” dei Pink Floyd. Successivamente, la professoressa Mangiapane ha suonato un brano celtico in assolo ed uno con l’accompagnamento del professor Ustica. Infine, tutti e tre i professori hanno improvvisato un brano sempre tratto dalla tradizione celtica. La presentazione si è conclusa con il brano “Hallelujah” di Leonard Cohen, suonato dalla professoressa Tabbita e dal professor Ustica, che hanno invitato tutti a cantarlo.

Al termine della presentazione i ragazzi interessati alla frequenza dei corsi sono stati invitati a compilare un apposito modulo di adesione. Naturalmente, ci sarà una selezione, poiché in totale saranno scelti trenta ragazzi, dieci per ogni corso.

La cosa più importante, a mio avviso, è che è stato spiegato ai ragazzi – a parole, ma soprattutto attraverso la complice armonia che regnava sovrana sul palco – l’importanza della musica e di questo progetto, totalmente gratuito. Infatti, la musica eleva l’animo e la sensibilità dell’uomo. La musica ha un grande potere su di noi e ci permette di rilassarci e di divertirci contemporaneamente. È proprio questo lo spirito del progetto. Fare musica insieme ci fa divertire, ci aiuta a socializzare, accresce la nostra autostima. Io, che ho partecipato al progetto precedente, posso garantirlo. Un grazie speciale va alla professoressa Tabbita che, oltre ad essere stata bravissima, è stata dolcissima con noi (ma mi risulta che la professoressa Mangiapane non è stata da meno). Tutti i ragazzi che hanno partecipato insieme a me a questo corso sono d’accordo nell’affermare che le lezioni non sono state delle “lezioni”: sono stati dei momenti belli e gioiosi in cui ci siamo riuniti, tutti con lo stesso obiettivo, ovvero divertirci ed imparare, come se fossimo tra amici. Ed alla fine del corso abbiamo instaurato dei bei rapporti tra di noi e con le docenti.

Che altro aggiungere? Ringrazio sentitamente l’Istituto per aver avviato questo progetto perché nell’epoca in cui viviamo è necessario avere dei momenti come questo, in cui la musica (che è la più alta tra le arti) può avere un’influenza positiva sull’animo di tutti noi. Termino con l’augurio che il Progetto “Musica provata” ottenga risultati ancora più significativi per i partecipanti e per l’intera comunità scolastica.

Ai nostri lettori più interessati anticipiamo che al più presto  pubblicheremo una presentazione con una selezione di foto che documentano le attività svolte nel corso del progetto "Musical...mente" e della presentazione del nuovo progetto "Musica provata"

 

 

di Francesco Palmeri


Parole chiave:

evento , ISEinaudiPareto , laboratorio , musica

Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi