Bullismo e cyberbullismo: una cosa molto seria - Maltrattamenti e conseguenze psicologiche: come difendersi
 
    Stai leggendo il giornale digitale di IS Einaudi Pareto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Bullismo e cyberbullismo: una cosa molto seria

    Maltrattamenti e conseguenze psicologiche: come difendersi

    Lunedì 11 marzo 2019 dalle 9:00 alle 11:00, la mia classe ha partecipato ad un incontro sul cyberbullismo, insieme con altre classi del mio Istituto. È venuto a trovarci un esperto che fa parte della Associazione Mobilitazione Sociale, che aiuta tutti quei ragazzi che hanno subito atti di bullismo e cyberbullismo.

    Durante questa conferenza l’esperto ci ha riferito che il bullismo non è solo quello che noi possiamo immaginare (atti di prevaricazione fisica), ma può essere di tre tipi:

    1. Fisico = pugni, spintoni, schiaffi, ecc…;

    2. Verbale = insulti e offese;

    3. Psicologico indiretto = mettere in giro informazioni offensive, cattive e a volte anche molto pesanti da sopportare, diffamazione, esclusione dal gruppo e isolamento della vittima.

    Questa associazione ha un indirizzo mail, emailamica@mobilitazionesociale.it, tramite il quale i ragazzi possono contattarla, raccontare i loro problemi e cercare aiuto per risolverli. L’esperto ci ha illustrato delle situazioni realmente accadute, attraverso dei video nei quali si palesavano atti di bullismo. Di un video ci ha fatto ascoltare solo l’audio, giudicandolo troppo forte per noi.

    Una storia che mi ha colpito molto è stata quella di una giovane ragazza che ad una festa con degli amici che avevano portato dell’alcool si ubriacò; poiché stava male andò in bagno a vomitare e i suoi amici (in questa occasione tutt’altro) abusarono sessualmente di lei filmando tutto, per poi postare i video sui social. Il giorno dopo la ragazza, imbattendosi in tali filmati e nei commenti altamente offensivi e ingiuriosi nei suoi confronti, non resse alla vergogna e si gettò dalla finestra della sua camera. Questo episodio ha particolarmente toccato la mia sensibilità: la situazione che avrà vissuto questa ragazza, il suo stato d’animo, li ho ritrovati dentro di me perché mi sono immedesimato empaticamente.

    Un consiglio particolarmente importante che l’esperto ci ha dato, nel caso in cui noi fossimo oggetto di atti di bullismo o cyberbullismo, è di confidarci con le persone a noi più vicine (genitori, insegnanti, amici), perché alcune situazioni non possiamo affrontarle da soli, ma ci serve l’aiuto di persone adulte ed esperte, per evitare conseguenze gravi come il suicidio, atto estremo di disperata sconfitta e umiliazione che purtroppo si verifica frequentemente come risposta ad atti di bullismo e abusi vari. E comunque, a prescindere dalle conseguenze immediate, ci ha fatto riflettere anche sul fatto che tali prevaricazioni possono lasciare segni indelebili per tutta la vita.

    Un altro aspetto di grande importanza, è l’enorme responsabilità che abbiamo tutti quanti quando utilizziamo i mezzi informatici e i vari social network, anche solo per gioco, perché purtroppo possiamo diffondere in maniera virale contenuti offensivi e che possono fare molto male agli altri. In definitiva, è stato un incontro molto interessante, poiché ci ha parlato di un fenomeno al quale noi ragazzi siamo molto esposti, dandoci dei suggerimenti su come difenderci e sul contributo che ognuno di noi, nel nostro piccolo, può dare per combatterlo.

    di Giovanni Chiarello - classe 1F


    Parole chiave:

    Bullismo, cyberbullismo

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi